VISO / Attività mediche

Cicatrici ed esiti acne

Le cicatrici si formano in seguito ad un trauma di varia natura, come una ferita o un intervento chirurgico.
Il processo di cicatrizzazione che segue questo trauma altro non è che la guarigione della pelle attraverso la formazione di nuovo tessuto connettivo cicatriziale.

Se il corpo produce una quantità eccessiva di tessuto cicatriziale (tessuto connettivo – collagene e fibroblasti), la cicatrice diviene evidente, con un conseguente disagio estetico del paziente, e possono dare anche prurito, rossore e fastidio.

 

Nelle cicatrici ipertrofiche e cheloidi, il collagene ed i fibroblasti continuano a moltiplicarsi anche dopo che la ferita si è rimarginata aumentandone il volume.

Le zone del corpo dove compaiono con maggiore frequenza le cicatrici cheloidi sono il petto, le spalle e gli arti inferiori. Non tutti sviluppano cicatrici ipertrofiche e cheloidi, è necessaria una predisposizione genetica.

 

Il trattamento con il laser frazionale Palomar 1540, utilizzato dal team del BAC, consente con sedute mensili di ricostruire il tessuto danneggiato fino a migliorare molto sia l’aspetto che la consistenza e la sensazione dolorante delle cicatrici.

 

Questa tecnologia, migliorando la qualità e la texture della pelle, è molto valida anche per le cicatrici da acne e la riduzione dei pori della pelle. Gli effetti collaterali sono inesistenti, al massimo si potrà notare un piccolo rigonfiamento ed un pò di rossore che spariranno in pochissimi giorni. Il team del BAC consiglia di effettuare almeno da 3 a 5 sedute da 30 minuti con un intervallo di tempo di 20 giorni.