VISO / Attività mediche

Biostimolazione

La biostimolazione o biorivitalizzazione, attraverso un’efficiente stimolazione dell’attività metabolica dei fibroblasti ed un aumento dell’idratazione cutanea, dona turgore e tono alla pelle svolgendo inoltre un’azione protettiva nei confronti dei radicali liberi che si formano continuamente, in particolare durante l’esposizione solare.


La metodica consiste nell’iniezione nel derma di principi attivi come acido ialuronico, vitamine, sali minerali, oligoelementi antiossidanti e amminoacidi.

 

L’effetto è quello di stimolare i fibroblasti a produrre collagene ed elastina donando più  elasticità, compattezza, idratazione alla pelle e con l’immediato risultato di un maggior turgore cutaneo.

 

Il trattamento è rapido e il lieve fastidio dell’infiltrazione risulta ben tollerato dal paziente.

 

Vengono praticate microiniezioni in diversi punti del viso, del collo, del decolleté, del corpo e del dorso delle mani. Si realizza così l’apporto locale di sostanze che vanno a contrastare i danni evolutivi dell’invecchiamento della pelle.

 

La biostimolazione dermica risulta compatibile con l’infiltrazione cutanea dei filler nella correzione delle rughe, con i laser e con interventi chirurgici di lifting del volto, andando a produrre una sinergia di azione nella compattezza e nel miglioramento del turgore cutaneo.

 

Il protocollo della biostimolazione creato degli esperti del BAC prevede, in genere, una seduta ogni 15 giorni per circa 6 volte, per poi fare un mantenimento mensile. Il programma di trattamento è comunque personalizzato dagli esperti del BAC in base alle condizioni della cute, al fototipo, all’età e alle vostre particolari esigenze.

 

Il team del Bac considera la biorivitalizzazione particolarmente efficace nei periodi pre e post estivi poiché, aumentando il richiamo di liquidi e idratando meglio la pelle, si ottiene una migliore resistenza al sole prima dell’estate e una riparazione dei danni solari nel periodo post estivo.